Nuove voci

Dizionario dei concili

Concilio Valencia 1889 (18-27 ottobre)

Almela Martínez, Mariano


Nuove uscite sulla storia dei concili

Giovanni Della Casa, Corrispondenza con i legati al Concilio di Trento (1544-1549), edizione e commento a cura di Monica Marchi, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2020 (= Biblioteca Italiana Testi e Studi, 16), 304 pp.

 

“Nell’agosto del 1544 Giovanni Della Casa viene nominato nunzio apostolico a Venezia, una delle città di maggior rilievo per i delicatissimi equilibri degli assetti politici europei. Nella città lagunare arrivano molto velocemente le informazioni su tutto ciò che le accade intorno, a partire dal fronte ottomano, passando per la corte pontificia, sino agli estremi confini dell’impero di Carlo V. Le lettere contenute nel codice Vaticano Latino 14830, attraverso le voci principali del nunzio di Venezia, monsignor Della Casa, e dei legati al Concilio, Marcello Cervini e Giovanni Maria del Monte, restituiscono un affresco dettagliato dell’intenso periodo che va dalla faticosa apertura del Concilio stesso, a Trento, sino alla sua traslazione a Bologna. Il codice viene ora per la prima volta, dopo attente indagini filologiche, pubblicato nella sua interezza, riordinato secondo un criterio cronologico e analizzato nel suo complesso. In questo modo, grazie al commento storico e linguistico che correda il testo, il lettore moderno può assaporare più facilmente il contenuto della corrispondenza, mentre l’analisi delle peculiarità comunicative dei singoli interlocutori riporta alla luce l’indole di tre personalità di spicco del Cinquecento italiano”. (Dalla pagina Web dell'editore)


Nuove voci

Dizionario dei concili

Concili di Santiago de Compostela 1292 (23 maggio) e 1293 (?)

Justo Fernández, Jaime


Nuove uscite sulla storia dei concili

Annales Historiae Conciliorum (AHC), Heft 1 / (2020)

 

https://www.aschendorff-buchverlag.de

 

Prezzo: 35,00€ 

 

La rivista Annales Historiae Conciliorum (AHC) è stata fondata nel 1968 da un gruppo di studiosi sotto la direzione di Walter Brandmüller con il titolo Annuarium Historiae Conciliorum. A tutt'oggi, è la principale e più autorevole istituzione internazionale specializzata per la ricerca sulla Storia dei Concili dall'antichità ai giorni nostri. In 50 anni di esistenza, ha pubblicato oltre 600 articoli di una comunità di storici, teologi e filologi.

 

Indice

 

Per acquistare i singoli contributi cliccare qui.

Per acquistare l'intero fascicolo cliccare qui.


Nuove uscite sulla storia dei concili

Contra Latinos et Adversus Graecos. The Separation between Rome and Constantinople from the Ninth to the Fifteenth Century, ed. by Alessandra Bucossi / Anna Calia, Peeters Publisher, Leuven 2020 (= Bibliothèque de Byzantion, 22)

 

La divisione tra la Chiesa latina e quella greca è uno dei campi di ricerca che meglio rappresenta la complessità e la ricchezza del mondo medievale e apre la strada a una più profonda comprensione delle questioni religiose e politiche contemporanee. Questo volume, progettato come un percorso dal IX al XV secolo attraverso tre diverse aree linguistiche (greco, latino e slavo), contiene venticinque contributi, che vanno dalle grandi rappresentazioni delle principali differenze tra le Chiese (es. primato petrino e filioque) a nuove edizioni di testi (es. lettera di Johannes Dokeianos a Johannes Moschos). Le nuove analisi proposte in questo volume rappresentano una vivace comunità scientifica di noti studiosi e giovani ricercatori, che stanno cambiando radicalmente lo studio dello scisma tra la Chiesa ortodossa e quella cattolica attraverso nuove scoperte e rivalutazioni di testi ed eventi. Il volume contiene, fra gli altri, contributi sul Secondo Concilio di Lione (1274) e sul Concilio di Ferrara-Firenze (1438/39).


Nuove voci

Dizionario dei concili

Concili di Santiago de Compostela 12161260 (16 Agosto)

Justo Fernández, Jaime


Nuove uscite sulla storia dei concili

Fermina Álvarez Alonso, Cum Petro et sub Petro. Primato ed episcopato dal Vaticano I al Vaticano II, prefazione di Marcello Semeraro, Milano: Ancora 2019. 384 pp.

 

«Nel 150° anniversario del Concilio Vaticano I si offre questo studio storico-teologico sulla ricezione della dottrina, sul primato e l’episcopato nella teologia e nel magistero fra i due concili, e in quale modo essa è stata integrata nel capitolo III della Lumen gentium, grazie agli interventi di teologi romani come Umberto Betti, Michele Maccarrone e Pietro Parente. Questo volume ha il merito di sottolineare il merito di teologi “romani” che “riuscirono a mettere in equilibrio tradizione e rinnovamento”. Nella moltitudine di studi sul Vaticano II pubblicati sino ad oggi, probabilmente non è stato valutato appieno il contributo di alcune figure, presenti nella cosiddetta “minoranza”, rappresentanti di correnti e di scuole di teologia ben definite, il cui apporto non è stato però sufficientemente considerato, oppure, è stato connotato da orientamenti conservatori, o tradizionalisti che hanno oscurato la comprensione oggettiva dei fatti. Titolo non indifferente di merito è il fatto di avere attinto informazioni e utilizzato documenti provenienti dal Fondo del Concilio Vaticano II, conservato presso l’Archivio Segreto Vaticano. Con questi titoli, il presente volume assume certamente un posto di rilievo nel complesso, ormai ingente, di studi sul Vaticano II» (dalla Prefazione di Marcello Semeraro)